it

Utilizzo dei pinoli

I pinoli e l’olio da essi ricavato sono ideali in una dieta vegetariana e, al pari di prodotti affini, utili in una alimentazione a basso contenuto proteico. I pinoli contengono vitamine, antiossidanti e minerali essenziali per la salute. Ricerche accurate hanno dimostrato che i pinoli e l’olio riducono il rischio di malattie cardiocircolatorie ed aumentano le barriere dell’organismo contro virus ed infezioni.

I pinoli e l’olio da essi ricavato sono ricchi di acidi grassi non saturi che aiutano a ridurre il colesterolo “cattivo” (LDL) ed elevano quello “ buono” (HDL). Un’alta percentuale di sostanze acide insite nei pinoli aiuta a mantenere un congruo livello di zuccheri e colesterina nel sangue. Ricerche hanno dimostrato che un’alimentazione ricca di acidi grassi non saturi, atta a promuovere il contenuto della “colesterina buona”nel sangue, ad esempio la dieta mediterranea, aiuta a prevenire le malattie cardiovascolari e riduce il rischio di ictus.

Cento grammi di pinoli siberiani contengono circa 9,33 milligrammi di vitamina E, un potente ossidante che protegge le cellule e, più precisamente, le membrane cellulari, dall’azione dei radicali liberi e mantiene l’organismo giovane e più resistente alle infezioni ed ai processi infiammatori. I pinoli rappresentano una fonte di vitamine del gruppo B: tiamina, riboflavina, niacina, acidi pantotenici, vitamina B-6 e folati. Queste sostanze hanno un ruolo importante nel metabolismo cellulare, nella trasformazione dei microelementi nutritivi e nella formazione di nuove cellule.

Il pinolo contiene inoltre dosi di minerali essenziali per noi: manganese, potassio, calcio, ferro, magnesio, zinco e selenio. Per esempio, il contenuto di manganese, importante per difenderci da virus ed infezioni, è di circa 8,1 milligrammi per 100 grammi di pinoli.